Stai facendo correttamente la manutenzione della tua minipiscina?

L’idromassaggio e la piscina sono, senza dubbio, gli elementi d’arredo che regalano i maggiori momenti di relax e benessere. La minispicina idromassaggio rappresenta un perfetto connubio tra queste due tecnologie e grazie alle sue dimensioni ridotte può essere installata in qualunque zona abitativa sia esterna che interna.

Fondamentale è la manutenzione: bisogna infatti prestare attenzione allo stato dell’acqua. 

Come si effettua una corretta manutenzione quotidiana della minipiscina?

L’importanza del controllo del pH
Uno dei controlli più importanti per la manutenzione della minipiscina è il costante controllo del pH, che deve attestarsi in media su valori tra 7,0-7,6 mg/l. La verifica precisa del valore è possibile mediante un semplice misuratore disponibile in versione digitale a costi accessibili.

Se il pH dovesse essere superiore al valore di 7,6 si rischia di:
• avere delle alghe e un grande numero di batteri nella piscina;
• sprecare grandi quantità di prodotti;
• non riuscire ad ottenere una piscina la cui acqua è sicura.

Nel caso in cui il pH dovesse scendere sotto il valore di 7,2  si parla di pH acido che potrebbe:
• corrodere la struttura metallica della piscina;
• rovinare il tendone della stessa;
• avere acqua che brucia agli occhi e crea non pochi problemi;
• dover cambiare le parti danneggiate della piscina;
• sprecare acqua per il cambio della stessa.

Pulire la Minipiscina
È importante disinfettare l’acqua utilizzando opportune sostanze che impediscano la proliferazione di alghe e/o batteri.
I disinfettanti più comuni sono:

Cloro: è il prodotto più diffuso per il trattamento dell’acqua di spa e piscine, ed è consigliato nel caso in cui la minipiscina idromassaggio venga utilizzata in modo intensivo e per lunghi periodi.  Il cloro viene inoltre utilizzato per effettuare trattamenti “Shock”.
Bromo: il trattamento dell’acqua a base di bromo non irrita le mucose, ha un’efficace azione disinfettante anche con forti variazioni di pH ed è inodore (può essere utilizzato anche in minipiscine idromassaggio installate in ambienti interni).
Ossigeno: il trattamento dell’acqua a base di ossigeno ha un’azione delicata, non provoca e non irrita le mucose ed è ideale nel caso in cui la minipiscina idromassaggio venga utilizzata da poche persone ed in ambienti interni.

La verifica del filtro
Per gli impianti più grandi, dotati di filtro sabbia, la pastiglia del cloro deve essere posizionata all’interno del particolare cestino skimmer, una volta a settimana, seguito da un controllo del pH solitamente eseguito ogni 15 giorni.

Le colorazioni dell’acquaAcqua, Piscina, Balneazione, Viaggio, Holiday, Nuoto
Le diverse colorazioni dell’acqua consentono di mostrare visivamente il livello di pulizia e ci indicano come fare al meglio la manutenzione della piscina.

  • Acqua torbida – un errato valore del pH può rendere il colore dell’acqua biancastro, è consigliabile effettuare un’immediata verifica tramite il misuratore e procedere alla regolazione.
  • Acqua verdecontaminazione organica, causata da un non perfetto funzionamento dell’impianto di filtraggio, è consigliabile pulire il filtro e rieseguire il processo della clorinatura.
  • Acqua marronesedimenti di ferro dati da un cattivo funzionamento del filtro, il quale necessita di pulizia o sostituzione.

Verifica dei getti
Per tutte quelle versioni dotate di idromassaggio o le versioni di impianti controcorrente, un controllo ideale per la manutenzione della piscina consiste nel valutare la pulizia degli ugelli ed il regolare funzionamento delle pompe. Basterà contattare i nostri tecnici in caso di problemi per ottenere la giusta soluzione.

Copertura della vasca
Per i periodi di inutilizzo è consigliabile coprire la piscina con teli che evitano l’evaporazione dell’acqua e la contaminazione da fogliame, insetti e altri agenti esterni.

Fare al meglio una manutenzione piscina offre non solo un aspetto estetico rilevante e apprezzato, ma garantisce anche una condizione sanitaria e di igienizzazione ottimale per un uso quotidiano sicuro.

E se non ti senti portato puoi sempre contattarci per la manutenzione stagionale!